La ragazza di Bube

IMG_4683.jpg

Libro letto in meno di 48h, e questo già la dice lunga.
Mi ha completamente catturata, commossa e mi ha dato moltissimi spunti di riflessione.
La storia narra di una ragazza, Mara, nel pieno dell’adolescenza che si innamora e fidanza con un ragazzo partigiano, Bube, che commette un delitto per cui verrà accusato e condannato a 14 anni di galera. Ma lei, nonostante la giovinezza e tutto ciò che comporta, le resterà fedele fino alla fine.
Tratto da una storia vera, è stato anche ispirazione del film omonimo di Comencini con Claudia Cardinale e George Chakiris.
La delicatezza, la semplicità e la genuinità dei sentimenti espressi e raccontati è la cosa che più mi ha impressionato.
Mara, all’inizio della vicenda, è una ragazza di paese frivola, i cui interessi sono quelli di un’adolescente che desidera un paio di scarpe con il tacco per far invidia alle compagne.
Ma la vita la porterà a conoscere l’amore e la sofferenza, sentimenti che la segneranno e la faranno crescere e maturare.
L’ambientazione è anch’essa meravigliosa, infatti ci troviamo tra le colline Toscane, tra Colle val d’Elsa e Volterra, e poi Firenze, nel periodo della Resistenza partigiana e nel post dopo guerra dove le speranze dei Comunisti erano alte e i valori erano qualcosa per cui valeva ancora la pena battersi.
È un libro che mostra la povertà, sia economica, ma anche di figure guida, di quel tempo, spesso accompagnata dall’abbandono e dalla solitudine di questi ragazzi che molto spesso avevano perduto genitori, fratelli, amici durante la guerra e la guerriglia.
Costoro, rimasti così senza una guida, erano facile preda di amicizie sbagliate che si servivano di questi ragazzi innocenti, e pronti a tutto pur di affermarsi, per raggiungere i loro scopi.
È un libro che insegna l’amore e la devozione, come oggi forse non esiste più, o almeno è molto difficile trovare.
È un libro che fa riflettere su quali siano le cose importanti nella vita, e quanto pesano le scelte che ogni giorni ci si presentano.
È un libro che ci presenta il sacrificio sotto una nuova forma, quella dell’amore.
M.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s